Djanta Halidou

Nell’area del Sahel, in Burkina Faso, alle porte del Niger, sorge tra le dune il villaggio di Tokabangou. Il deserto avanza, la plastica è ovunque e le moto cinesi sfrecciano sulle strade sterrate. Un vecchio allevatore, alla fine della sua vita, si interroga sulle nuove costrizioni che la modernità impone a tradizioni secolari. L’influsso dell’Occidente è davvero positivo? La modernizzazione è davvero di aiuto?

Djanta Halidou
di Didier Bergounhoux
Francia, 2011
17′

Regia

Didier Bergounhoux, dopo aver compiuto studi classici, segue progetti e percorsi di arteterapia per adolescenti autistici e psicotici. Eccellente fotografo e grande conoscitore dell’Africa Occidentale, realizza documentari di denuncia e di sensibilizzazione.

Sostieni Corto e Fieno

Abbiamo tanti progetti in serbo per voi, ma abbiamo bisogno del vostro aiuto per realizzarli. Sosteneteci con una piccola donazione.

Newsletter

Copyright © All rights reserved 2020 – Associazione Culturale Asilo Bianco – Codice Fiscale 91009990036

Via Zanoni, 17 – 28010 Ameno (Novara) – Cell. +39 320 9525617 – Privacy & Cookie PolicyCredits