Maratona corti al Food Film Festival di Milano

Ritornano le date itineranti di Corto e Fieno OFF

Milano,
31 marzo 2019

Riparte la stagione itinerante di Corto e Fieno.

Riparte da Milano il 31 marzo insieme al Milano Food Film Festival.

Riparte con una selezione di alcuni corti dalle nostre prime 9 edizioni.

Il Food Film Festival è un festival itinerante nei comuni del Parco Agricolo Sud Milano per una riflessione sui
temi del cibo e della sostenibilità. Il Food Film Festival coinvolge diverse realtà dell’area metropolitana di
Milano: associazioni, gruppi di acquisto solidale e cittadini attivi, per riflettere e confrontarsi sulle scelte consapevoli, sugli stili di vita sostenibili e sulla corretta nutrizione.

Ore 18.00 MARATONA CORTI
Cortometraggi in collaborazione con il festival Corto e Fieno, Festival del Cinema Rurale, che ha luogo sulle colline che separano il Lago
Maggiore dal Lago d’Orta e OFF_OrtometraggiFilmFestival, che si svolge all’interno dell’eco-festival Borgoinfesta, a Borgagne, nel Salento.

Ore 19.30 RACCONTI A TAVOLA
Incontro con gli organizzatori dei due festival, Paola Fornara e Davide Vanotti di Corto e Fieno, Carlo Conversano e Matilde Ugolini e Leonardo Moiso
di OFF Ortometraggi Film Festival

Ore 20.30 TuttiATavola!
Sguardi contadini, desco rurale a cura del catering Le Madeleine
Orzotto alla birra con verza
Sformato di finocchi e cannellini
Carpaccio di rape, Ortaggi e germogli
Taztiki di carote
Torta macedoni di frutta

COSTI:
TuttiATavola! = 8 €
Proiezione + Incontro = 7 €
TuttiATavola + Proiezione + Racconti a Tavola = 13 €

Proiezione Corti Selezione Festival Corto Fieno

Vigia, Marcel Barelli, Svizzera 2013, 8’
Il nonno del regista gli ha raccontato una storia che ha inventato e gli chiede di trasformarla in un film: a causa dell’inquinamento, dei pesticidi e di
altre sostanze tossiche, un’ape decide di lasciare il suo alveare alla ricerca di un luogo più sicuro.?dove vivere.

El Buzo (The Diver), Esteban Arrangoiz, Messico 2015, 16’
Julio César Cú Cámara è il capo dei sub delle acque nere di Città del Messico. Il suo compito è riparare le pompe e rimuovere i rifiuti che scorrono
all’interno dei canali di scolo per lasciare libera la circolazione delle acque fognarie.

L’Île Noire, Nino Christen, Svizzera 2014, 7’
Su un’isola al confine di un’enorme foresta, un guardiano e il suo uccellino vivono una vita solitaria. Un giorno si presenta la possibilità di fuggire
dalla noia che riempie le loro giornate. Le apparenze però, come spesso accade, ingannano…

The Harvest, Ross Bolidai, UK – Mozambico 2016, 19’
Gli Shona sono tagliati a metà dall’area più densamente minata al mondo, una striscia di terra lasciata dai rhodesi durante la guerra. Molti anni
dopo un gruppo di sminatori nomadi vive e lavora lungo il campo minato. Non è solo una questione di fame, ma di guerra esplosiva e dei pericoli
che corrono le zappatrici nel campo arido.

Vacche ribelli, Paolo Rossi, Stefania Carbonara e Alessandro Ghiggi -Italia, 2017, 14′
La storia della mandria di vacche selvagge che dal 2011 vaga libera tra i comuni liguri di Mele e Masone. I tentativi di catturarle e abbatterle sono in
gran parte falliti: le mucche, agili come caprioli e tornate allo stato brado, continuano a vivere libere.

Polvere sottile di Alessandra Boatto, Gloria Cianci, Sofia Zanonato Italia, 2018, 8′
La terra è definitivamente invasa dall’inquinamento, sommersa da un mare di sottile polvere nera. Una giovane donna si è salvata a bordo di una zattera improvvisata e sopravvive grazie ai viveri che recupera nella città abbandonata, immergendosi nel mare di polvere. Il giorno in cui trova una
piantina si accende una speranza.

Big Boom di Marat Narimanov Russia, 2016, 4′
La storia dell’umanità e della Terra in quattro minuti. Un racconto ecologico rapido e totale, intriso di humor, azione e dramma.

Proiezione Corti Selezione Festival OFF Ortometraggi

Seme Vulgaris (menzione), 5.30′ – di Claudio Marcon e Marina Ferretti
A volte basta uscire di casa per scoprire un mondo inaspettato: basterebbe rallentare i propri passi, lasciarsi andare ai pensieri e ai ricordi che
affiorano nell’animo di chi cammina.

Erba che pizzica (menzione), 5′ – di Daniele di Sturco
Antonio, nel verde incontaminato della montagna, ci racconta le molteplici proprietà benefiche nascoste nella pianta urticante, conosciute già da
millenni ma col tempo dimenticate.

I campi sperimentali di Ercole Maggio (primo premio), 23′ – di Christian Manno
“I Campi Sperimentali di Ercole Maggio” è la storia di Ercole Maggio e la sua famiglia. Racconta la tenacia di un giovane che dopo gli studi decide di
prendere le redini dell’azienda di famiglia dandole un nuovo impulso tramite la ricerca di antichi cereali e grani scomparsi nel corso del tempo,
cercando di riportarli in auge.

Carne e Polvere (terzo premio), 9′ – di Antonio La Camera
Carne e polvere si mescolano nella vita di un contadino che, all’interno del rapporto carnale con il suo ambiente, deve far fronte all’imprevedibilità
della natura.

Organizzatore e prenotazioni
A cura di BARRIO’S
info e prenotazioni: info@barrios.it – tel.333.3435210

Cinema Teatro Edi, Piazzale Donne Partigiane MI
info@barrios.it
http://www.foodfilmfestival.info/
Tel. 333 3435210

Sostieni Corto e Fieno

Abbiamo tanti progetti in serbo per voi, ma abbiamo bisogno del vostro aiuto per realizzarli. Sosteneteci con una piccola donazione.

Newsletter

Copyright © All rights reserved 2020 – Associazione Culturale Asilo Bianco – Codice Fiscale 91009990036

Via Zanoni, 17 – 28010 Ameno (Novara) – Cell. +39 320 9525617 – Privacy & Cookie PolicyCredits