Vertigine. Visioni contemporanee della montagna

Una selezione di quattro cortometraggi sulla montagna dall’archivio di Corto e Fieno

Una mostra collettiva per svelare alcuni aspetti delle ricerche artistiche contemporanee intorno alla montagna attraverso pittura, scultura, fotografia, video e installazioni. È questa l’idea di Vertigine. Visioni contemporanee della montagna, a cura di Giorgio Caione.

Il tema è declinato alla luce della produzione artistica più recente, grazie alle opere di 21 artisti contemporanei che investigano attraverso media diversi i molteplici aspetti legati all’immaginario della montagna. Un perdersi che è anche un ritrovarsi nel percorso che si apre allo spettatore nelle opere di Fabrizio Albertini, Salvatore Astore, Joseph Beuys, Enrica Borghi, Marta Dell’Angelo e Gohar Martirosyan, Frenzy, Daniele Galliano, Simone Geraci, Daniele Giunta, Marcovinicio, Irene Pessino, Federico Piccari, Laura Pugno, Pierluigi Pusole, Franco Rasma, Turi Rapisarda, Giovanni Rizzoli, Luigi Stoisa, Gosia TurzenieckaVelasco Vitali.

Al piano seminterrato di Casa De Rodis è possibile vedere una selezione di quattro cortometraggi sulla montagna dall’archivio di Corto e Fieno – Festival del Cinema Rurale (con un grande grazie a tutti i registi e alle case di distribuzione coinvolti).

Ins Holz, Thomas Horat, Corina Schwingruber Ilić, Svizzera 2017, 13′

Neve, sudore, testosterone e il suono delle motoseghe. Ogni quattro anni durante i tre mesi invernali il legno è tagliato su una ripida montagnasopra il lago di Ägeri, in Svizzera. I tronchi sono lasciati galleggiare e portati a riva.

MAS – Il Sacrificio della Montagna, Giorgio Affanni, Italia 2015, 15′

La Natura deve essere risvegliata attraverso il sacrificio di un albero che viene abbattuto, scorticato, trasportato in cima a un monte e arso. Il dolore e lo sgomento provati dall′albero scuotono la Natura e la risvegliano segnando il proseguimento del ciclo vitale.

Mountain (Bjeshkë), Grégoire Verbeke, Belgio 2018, 15′

A primavera nell′Albania settentrionale le greggi di capre si spargono scintillando dalle terre basse alle montagne turrite. Prek Gjoni sta spostando il suo bestiame con l′aiuto di Jovalin. Un paio di scarpe rotte e un ombrello saranno sufficienti per affrontare quattro giorni di cammino?

Vacche ribelli, Paolo Rossi, Stefania Carbonara, Alessandro Ghiggi, Italia 2017, 14′

La storia della mandria di vacche selvagge che dal 2011 vaga libera tra i comuni liguri di Mele e Masone. I tentativi di catturarle e abbatterle sono in gran parte falliti: le mucche, agili come caprioli e tornate allo stato brado, continuano a vivere libere.

Vertigine. Visioni contemporanee della montagna
a cura di Giorgio Caione

Casa De Rodis
Piazza Mercato, 8  Domodossola

Dal 4 luglio al 5 settembre 2021
Giov – Ven 15-19
Sab – Dom 10-13 | 15-19

Ingresso libero

La mostra Vertigine è realizzata da Collezione Poscio in collaborazione con Associazione Asilo Bianco e fa parte del progetto Carnet de Voyage finanziato da Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore) e Fondazione Comunitaria del VCO.

Sostieni Corto e Fieno

Abbiamo tanti progetti in serbo per voi, ma abbiamo bisogno del vostro aiuto per realizzarli. Sosteneteci con una piccola donazione.

Newsletter

Copyright © All rights reserved 2020 – Associazione “Asilo Bianco APS” – Codice Fiscale 91009990036

Via Zanoni, 17 – 28010 Ameno (Novara) – Cell. +39 320 9525617 – Privacy & Cookie PolicyCredits