Edizione 2014

Corto e Fieno 2014 – La quinta edizione del Festival del Cinema Rurale si terrà venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 Settembre nei comuni di Ameno, Omegna e Pettenasco, sul Lago d’Orta.

Giuria 

La giuria di Corto e Fieno ogni anno decreta il vincitore di ciascuna sezione in concorso, assegnando un premio ai primi classificati.

Il vincitore della sezione 2014 di “Frutteto” – la sezione di concorso dedicata ai cortometraggi – riceve il “Rastrello d’oro”.
Il “Forcone d’oro” è il massimo riconoscimento per il vincitore di “Mietitura” – concorso di lungometraggi.
Il premio speciale della giuria dedicato a Maria Adriana Prolo consegna lo “Zappino d’oro”.

Primo classificato sezione “Mietitura”: € 500
Primo classificato sezione “Frutteto”: € 300
Premio speciale della giuria dedicato a Maria Adriana Prolo: carriola di prodotti tipici


La giuria del pubblico esprime il proprio parere su tutti i film in concorso e consegna la “Vanga d’oro”.

Direzione Artistica

Davide Vanotti



Davide Vanotti (1972) collabora a progetti letterari, cinematografici e artistici. Dopo aver studiato Lettere Moderne all'Università di Pavia ha passato alcuni periodi all'estero come scrittore in residenza. Insegna Lettere alle scuole superiori. Co-fondatore di Asilo Bianco, è il curatore di Corto e Fieno e di Fogli/e Scritte. Ha pubblicato la raccolta di racconti "Acqua 2" e il romanzo "La Pietra sopra il Mare". "I diari di Malidor" è il suo blog.

Paola Fornara



Paola Fornara (1985) è laureata in Filosofia con una tesi su Jean-François Lyotard e il cinema. Ha passato diversi periodi della sua vita all'estero e collaborato con il Torino Film Festival e il Torino GLBT Film Festival (oggi Lovers Film Festival). Fa parte del gruppo organizzatore del Cineforum di Omegna. Per anni ha lavorato per una importante etichetta discografica indipendente italiana come capo dell'internazionale e del marketing. Dal 2011 collabora con l’Associazione Asilo Bianco.

Film Premiati

LE CHANT DU CYGNE di Aurélie Jolibert
Fuori dalla retorica di un ritorno alla natura programmatica e di presa di posizione anticonformista, il film affronta  con autenticità il rapporto di un uomo con la sua montagna. Colpisce la capacità della regista di raccontare con sensibilità il venir meno di una presenza fisica che resta immanente nello spirito e nell’immagine.

PICCOLA STORIA DI MARE di Dario di Viesto
Per essere riuscito a raccontare con tocco neorealista la parabola fiabesca del vecchio pescatore e del suo ritorno al mare.

JELIE di Joseph Peaquin
Per la scelta del regista di lavorare di sottrazione lasciando all’immediatezza della protagonista la narrazione e il ritmo del film.

VIGIA di Marcel Barelli
Per il modo fresco e giocoso con cui ha affrontato il tema dell’inquinamento ha emozionato il pubblico di Corto e Fieno.

Sostieni Corto e Fieno

Abbiamo tanti progetti in serbo per voi, ma abbiamo bisogno del vostro aiuto per realizzarli. Sosteneteci con una piccola donazione.

Newsletter

Copyright © All rights reserved 2020 – Associazione Culturale Asilo Bianco – Codice Fiscale 91009990036

Via Zanoni, 17 – 28010 Ameno (Novara) – Cell. +39 320 9525617 – Privacy & Cookie PolicyCredits