Edizione 2022

Dal 2010 le proiezioni di Corto e Fieno sono a ingresso gratuito. Puoi aiutarci e sostenere il festival diventando socio di Asilo Bianco o con una donazione: un’edizione speciale della shopper, uno dei gadget rurali, una stampa fine art della locandina.

I film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano e, quando segnalato, anche in inglese (Eng sub).

*La partecipazione al festival e ai suoi eventi implica l’assenso a essere fotografati o filmati, a titolo gratuito e senza limiti di tempo, oltre che alla pubblicazione e/o diffusione in qualsiasi forma di materiale audio, video o fotografico in cui il soggetto appaia riconoscibile. Il materiale audio-video-fotografico che pregiudichi la dignità o il decoro delle persone interessate non sarà oggetto di trattamento e sarà immediatamente cancellato dagli archivi di Corto e Fieno.

La Sigla

La locandina 2020 è firmata dall’illustratore Luca Di Sciullo (www.lucadisciullo.com), che ha disegnato e animato anche la sigla dell’undicesima edizione.

Ho sempre sentito il mondo rurale come molto vicino a me. Mio nonno, un autentico contadino, scandiva le stagioni con i lavori da fare in campagna. Ogni tanto da piccolo andavo ad aiutarlo e vivevo quei momenti come se fossi all’interno di un film di cui lui era il protagonista. Mi portava a liberare le viti dalle erbacce, a dar l’acqua alle piante, a raccogliere le mele. Di quei momenti ricordo soprattutto gli odori: quello della terra appena arata, delle mele mature e l’inconfondibile profumo del Fiat 505c. Corto e Fieno per me sono due agricoltori, due amici, che al termine di una stancante giornata di lavoro nei campi riposano le braccia e illuminati dal maxischermo si godono un film nella frescura di una serata autunnale.

Programma Corto e Fieno 2022

  • GIOVEDÌ 6 OTTOBRE
  • VENERDÌ 7 OTTOBRE
  • SABATO 8 OTTOBRE
  • DOMENICA 9 OTTOBRE
Cinema Sociale - OMEGNA - ore 21:00

In collaborazione con Cineforum ArciFic Omegna

Sezione Mietitura

Alcarràs (Alcarràs - L’ultimo raccolto), Carla Simón, Spagna, Italia 2022, 120’

Cinema Sociale - OMEGNA -  ore 21:00

Presentazione Corto e Fieno 2022


Sezione Germogli

Damn it!, Elena Walf, Germania 2021, 1’

Sezione Frutteto

Can Gardell, Sílvia Subirós, Florencia Aliberti, Spagna 2021, 22’ (Eng sub)

Bug Farm, Lydia Cornett, USA 2021, 13’

Shoal, Tammes Bernstein, Gran Bretagna 2020, 22’

Memory, Nerea Barros, Spagna 2021, 15’ (Eng sub)

O que resta (What Remains), Daniel Soares, Portogallo 2021, 21’ (Eng sub)

Cinema Sociale - OMEGNA - ore 10.00

Sezione Germogli

Damn it!, Elena Walf, Germania 2021, 1’

Un caillou dans la chaussure (A Stone in the Shoe), Eric Montchaud, Francia 2020, 11’

Dealing with War, Andreas Hykade, Germania 2022, 1’

Grandpa, Valentine Rolland, Théo Bongiovanni, Hugo Martins, Sophie Ouvrard, Thomas Piot, Nell Molinier, Francia 2021, 7’

Homebird, Ewa Smyk, Regno Unito 2021, 10’

La trop petite cabane (This Hut is Too Small!), Hugo Frassetto, Francia, Belgio 2021, 6’

Lion bleu (Blue Lion), Zoia Trofimova, Francia 2021, 18’

Patouille, des graines en parachute (Patouille and the Parachute Seeds), Inès Bernard-Espina, Mélody Boulissière, Clémentine Campos, Francia 2021, 6’

La légende du printemps (Spring’s Tale), Lou Vérant, Belgio 2021, 7’

Dans la nature (In Nature), Marcel Barelli, Svizzera 2021, 5’

Step by Step, Thēodore Janvier, Fanny Paoli, Emma Gach, Anabelle David, Julie Valentin, Claire Robert, Francia 2021, 7’

7 Kozliat (The 7 Kids), Marina Karpova, Russia 2020, 5’

Igra (The Game), Elena Kurkova, Russia 2020, 3’

Naeris (The Turnip), Piret Sigus, Silja Saarepuu, Estonia 2022, 7’

Flower, Allen Wong, Malesia 2022, 4’


Cinema Sociale - OMEGNA - ore 14.30

Sezione Germogli

Dealing with War, Andreas Hykade, Germania 2022, 1’

Sezione Mietitura

First Cow, Kelly Reichardt, USA 2019, 121’

Cinema Sociale - OMEGNA - ore 17.30

Sezione Germogli

Dans la nature (In Nature), Marcel Barelli, Svizzera 2021, 5’

Sezione Frutteto

Chhngai dach alai (Further and Further Away), Polen Ly, Cambogia 2022, 24’ (Eng sub)

Dong Dong De Sheng Dan Jie (Christmas), Fengrui Zhang, Cina, USA 2021, 19’ (Eng sub)

Nature morte (Still Life), Karim Morel, Francia 2022, 15’ (Eng sub)

The Bayview, Daniel Cook, Gran Bretagna 2021, 19’


Cinema Sociale - OMEGNA - ore 21.00

Sezione Germogli

Naeris (The Turnip), Piret Sigus, Silja Saarepuu, Estonia 2022, 7’

Sezione Frutteto

Mehiläiskesä (Summer of Bees), Ida-Maria Olva, Finlandia 2021, 23’ (Eng sub)

Elle est des nôtres (She's One of Us), Maxence Voiseux, Francia 2021, 33’ (Eng sub)

Bahçeler put kesildi (Gardens Petrified), Ali Cabbar, Turchia 2022, 20’ (Eng sub)

Junie, Grégoire Graesslin, Francia, Belgio 2021, 23’ (Eng sub)

Ghdaa yati alhb (Trumpets in the Sky), Rakan Mayasi, Palestina, Libano, Francia, Belgio 2021, 15’

Mercatino di prodotti tipici - ore 9:30 - 19:00

 Parco Neogotico - AMENO


Museo Tornielli - AMENO - ore 10:30
Sezione Germogli

Grandpa, Valentine Rolland, Théo Bongiovanni, Hugo Martins, Sophie Ouvrard, Thomas Piot, Nell Molinier, Francia 2021, 7’

Sezione Frutteto

Astel, Ramata-Toulaye Sy, Francia, Senegal 2021, 24’ (Eng sub)

Nico spirito libero contadino, Marco Singh, Italia 2022, 13’

Ali and His Miracle Sheep, Maythem Ridha, Iraq, UK 2021, 27’ (Eng sub)

Cincheciò - Gente di morra, Giacomo Bolzani, Italia 2022, 10’ (Eng sub)

Segue l’inaugurazione di SAME nel mondo a cura dell’Archivio Storico SDF con la proiezione fuori concorso del filmato omonimo e la presentazione della mostra fotografica Nel cuore del Wakhan, la bellezza dell’Afghanistan di Robertino Radovix a cura di Elena Radovix


Sala Operaia - AMENO - ore 15:00

Sezione Germogli

7 Kozliat (The 7 Kids), Marina Karpova, Russia 2020, 5’

La légende du printemps (Spring’s Tale), Lou Vérant, Belgio 2021, 7’

Flower, Allen Wong, Malesia 2022, 4’

La trop petite cabane (This Hut is Too Small!), Hugo Frassetto, Francia, Belgio 2021, 6’

Step by Step, Thēodore Janvier, Fanny Paoli, Emma Gach, Anabelle David, Julie Valentin, Claire Robert, Francia 2021, 7’

Igra (The Game), Elena Kurkova, Russia 2020, 3’

Patouille, des graines en parachute (Patouille and the Parachute Seeds), Inès Bernard-Espina, Mélody Boulissière, Clémentine Campos, Francia 2021, 6’


Museo Tornielli - AMENO - ore 15:00
Sezione Sempreverde

Esplorare un film. Una conversazione di Bruno Fornara su The Village di M. Night Shyamalan


A seguire (17:00 circa)

Premiazioni della XIII edizione di Corto e Fieno

Giuria 

Direzione Artistica

Davide Vanotti



Davide Vanotti (1972) collabora a progetti letterari, cinematografici e artistici. Dopo aver studiato Lettere Moderne all'Università di Pavia ha passato alcuni periodi all'estero come scrittore in residenza. Insegna Lettere alle scuole superiori. Co-fondatore di Asilo Bianco, è il curatore di Corto e Fieno e di Fogli/e Scritte. Ha pubblicato la raccolta di racconti "Acqua 2" e il romanzo "La Pietra sopra il Mare". "I diari di Malidor" è il suo blog.

Paola Fornara



Paola Fornara (1985) è laureata in Filosofia con una tesi su Jean-François Lyotard e il cinema. Ha collaborato con il Torino Film Festival e il Torino GLBT Film Festival (oggi Lovers Film Festival). Fa parte del gruppo organizzatore del Cineforum di Omegna e insegna alle superiori. Per anni ha lavorato per una importante etichetta discografica indipendente italiana come capo dell'internazionale e del marketing. Dal 2011 collabora con l’Associazione Asilo Bianco.

Film Premiati

Ali and His Miracle Sheep di Maythem Ridha
Per l’intensità dell’interpretazione di una vicenda narrata e costruita all’interno di un contesto storico di oggi, il tutto documentato con immagini forti in un’espressione del cinema del reale.

Un caillou dans la chaussure (A Stone in the Shoe) di Eric Montchaud
Per la tematica di inclusività narrata attraverso un immaginario fantasioso e surreale riflettendo un disagio universale in una continua lotta di accettazione del diverso.

 

Memory di Nerea Barros
Per la poesia nel raccontare un futuro in cui il mare non c’è più evidenziando una tematica ambientale sempre più urgente.

Can Gardell di Silvia Subiròs, Florencia Aliberti
Per la presenza del trattore come simbolo di aiuto e supporto nella famiglia protagonista.

Nico spirito libero contadino di Marco Singh
Per la capacità di costruire una relazione forte e solidale tra il soggetto e l’autore attraverso la macchina da presa.

 

Cincheciò – Gente di morra di Giacomo Bolzani
Per lo sguardo attento alla comunità rurale attraverso la dimensione di un gioco che ha attraversato i secoli della vita rurale.

al caprone di O que resta di Daniel Soares
Per aver interpretato un inno alla libertà

Homebird di Ewa Smyk
Per la capacità di raccontare la difficoltà nel lasciare le proprie radici e allo stesso tempo la necessità di farlo, al fine di trovare il proprio posto nel mondo.

Naeris (The Turnip) di Piret Sigus e Silja Saarepuu
Per la cura dell’aspetto tecnico, la dedizione e l’originalità del mezzo espressivo

Dans la nature (In Nature) di Marcel Barelli
Per l’originalità di fare divulgazione con ironia e leggerezza nella tematica della sessualità e dell’identità di genere.

Sostieni Corto e Fieno

Abbiamo tanti progetti in serbo per voi, ma abbiamo bisogno del vostro aiuto per realizzarli. Sosteneteci con una piccola donazione.

Newsletter

Copyright © All rights reserved 2020 – Associazione “Asilo Bianco APS” – Codice Fiscale 91009990036

Via Zanoni, 17 – 28010 Ameno (Novara) – Cell. +39 320 9525617 – Privacy & Cookie PolicyCredits